Doposcuola per Dislessia in 5 punti

Non basta mettere insieme i termini “doposcuola” e “DSA” per avere un -vero- doposcuola per i DSA.

Che cos’è (e cosa -non- è) un doposcuola specialistico per DSA?:

Ecco alcuni punti:

1 – E’ tenuto direttamente da personale qualificato (sarebbe bellissimo, ma non basta un corso o un master per essere “esperti” nei Disturbi Specifici di Apprendimento inquadrati all’interno di F.81 ICD-10, riconosciuti dalla Leg.170/10 e CC-ISS. Lo possono testimoniare tutti coloro che hanno anni di studi e tante pubblicazioni alle spalle, i quali, ancora oggi, si sentono d’aver tanto da imparare sui DSA).

2 – Le attività proposte riguardano tutte le materie (e non solo quelle da recuperare).

3 – Prima di iniziare il doposcuola è necessaria una semplice valutazione iniziale di abilità e strutturare gli strumenti da usare secondo la diagnosi funzionale (e non proporre il solito aiuto in gruppo “tanto insieme si aiutano meglio”: è vero solo in alcuni casi per i DSA).

4 – Deve essere previsto un tempo dedicato all’autonomia didattica. Dunque un momento in cui non si trattano le materie di studio ma si impara ad utilizzare gli strumenti compensativi (e non solo dire “a casa usa il pc e qui porti le mappe”).

5 – Vi deve essere un monitoraggio ogni 4-6 mesi per capire se questo doposcuola per DSA sta andando bene, e dunque misurando:
> livello di autonomia raggiunta da 1 a 10
> tempo autonomo medio di studio ridotto di almeno il 20% (esempio da 2ore a 1h e 35 min.)
> autostima ed autoefficacia percepita: da quando ha iniziato sino ad ora, quanto si sente “più capace” il ragazzo con dislessia?

… e molto altro ancora.

Sino a quando non avremo raggiunto almeno questi punti non esisteranno differenze evidenti tra un “doposcuola classico” ed un” doposcuola per DSA”.

Qual è la tua esperienza sui doposcuola specialistici per DSA?
Trovi delle differenze chiare tra un classico doposcuola ed uno per DSA?
Hai ottenuto dei risultati?
Parliamo insieme qui nei commenti.

Un cordiale saluto

19 pensieri su “Doposcuola per Dislessia in 5 punti

  1. Buongiorno dott.Lo presti. Sono laureata in Scienze e tecniche psicologiche. Per motivi familiari al momento non posso continuare gli studi. Nel frattempo vorrei propormi come insegnante di doposcuola per questi bambini speciali. Ovviamente studiando e documentandomi ulteriormente. Secondo lei posso farlo ..?

  2. Buongiorno,
    abito a Torrev a Mare (BA) esiste anche da queste parti un doposcuola specializzato per DSA
    Premetto che ho un bambino di 12 anni
    grazie mille per l’attenzione
    un caro saluto
    saria

  3. Carissimo dott. Lo Presti mi sto appassionando alle sue pubblicazioni, e avendo in famiglia un nipote con discalculia e disortografia, sto cercando di capire il meccanismo proposto per dare consigli a mia cognata. Lui ha frequentato x due anni il doposcuola x dsa ,alle scuole medie. Sarei interessata a capire se si puo’diventare docenti x dsa con un diploma di liceo delle scienze umane, o se invece bisogna specializzarsi all’universita’. Grazie, saluti. Cristina

  4. Purtroppo quello che descrivi per me è un sogno qui ad Alghero. Ho due figli dislessici spendo tantissimo per tamponare la situazione ma non riesco a trovare una strada giusta come può fare un doposcuola specifico per far evolvere la situazione ….spero si realizzi questo sogno nella nostra città.

  5. Buongiorno , mio figlio 15 anni,per un paio d’anni ha fatto con una psicologa potenziamento allo studio individuale ma alla fine dello scorso anno scolastico non otteneva più benefici e sono riuscita ad iscriverlo a maggio ad un doposcuola dsa, e si è trovato bene
    Purtroppo quest’anno non verrà attivato perché c’erano pochi iscritti
    Sto impazzendo a cercarne un altro abitiamo in provincia di Pavia (siamo a metà strada da Pavia e Milano) .
    Nel nostro comune non viene attivato nulla (probabilmente X una questione di fondi, sono sempre pochi in effetti è ke necessità tante)
    Avere gentilmente delle informazioni sulla mia zona?
    Grazie

  6. Io aiuto un bambino dsa il pomeriggio a fare i compiti coordinandomi con l’insegnante in modo da potere fare i vompiti e quindi essrre partecipe a scuola delle attività e inoltre dedico del tempo al recupero e al consolidamento. ..da quest’anno incomincero ad avviarlo alla produxione di mappe e allo studio delle materie orali attravrrso queste…speriamo bene. …

  7. Salve, sono una mamma di una bimba
    Di 7 anni dislessica, volevo sapere
    Se questi doposcuola si trovano anche
    a Roma e dove…. VI RINGRAZIO… anche
    per tutte le informazioni che date

    1. Salve Maria di solito nelle scuole statali sono attivi. Dovresti chiedere allo sportello aiuto genitori attivo in ogni scuola. Eventualmente se la scuola di tua figlia ha sedi distaccate da ql centrale , chiedi a ql centrale. Se non hai risposta vai sul sito del comune e cerca servizi sociali , recati o chiama , e spiega di cosa hai bisogno. Ci sono associazioni messe su gratuitamente dal comune ass. Sociali , educatori ecc che fanno aiuto compiti per bambini o ragazzi speciali…ultima spiaggia chiedi all insegnante sostegno… ti aiuterà sicuramente. In bocca al lupo.

    2. Salve sono Una psicologa-psicoterapeuta di Roma e gestisco all’interno della ICPalombini-plesso Pratolungo un doposcuola Dsa già dallo scorso anno può contattare la segreteria della scuola o visitare la paginaFB del mio studio dove troverà i miei riferimenti Studio Mentis

  8. Buonasera,
    abito a Bareggio (MI) esiste anche da queste parti un doposcuola specializzato per DSA
    Premetto che ho una ragazza al 3 anno di scuola superiore
    grazie mille per l’attenzione
    un caro saluto
    flora

  9. Mio figlio frequenta da due anni un doposcuola specialistico per 2 volte alla settimana per 4 ore totali. Lui ha migliorato tantissimo in autostima un pochino in autonomia ed ha imparato ad utilizzare i software compensativi quali super mappe (indispensabile) e super quaderno. Le tensioni sui compiti e lo studio a casa si sono notevolmente stemperate. Lui studia al doposcuola con un tutor sempre lo stesso e il rapporto e1/2 a tutor.La psico pedagogista direttrice del doposcuola e il tutor hanno fatto svariati incontri con le insegnanti per stabilire un metodo di studio e di apprendimento il più adatto possibile a lui. Non so se i tutor siano in possesso o meno delle varie certificazioni master ecc citati so solo che mio figlio ha ritrovato l entusiasmo di conoscere e di sapere . Il piacere di vederlo soddisfatto di se del suo riuscire per un genitore è impagabile ed è questo che ho visto in questi due anni. Dimenticavo il doposcuola e a Brescia.
    Cordiali saluti Raffaella

    1. Ciao Raffaella, sono proprio queste le belle esperienze di cuiè bene portare tutti a conoscenza, grazie del tuo commento. Un caro sauto a spero che il sito web sia ricco di materiale al fine di poterti aiutare.

Rispondi